Star Wars – The Last Jedi

Non è facile fare una recensione così appena usciti dal cinema, non è facile per tante ragioni, soprattutto perché il film è stato una giostra di emozioni che mi hanno fatto ridere, che mi hanno fatto piangere e che a volte mi hanno lasciata un po’ così.

Non sono un esperta di cinema, ma parlo dal cuore.

Ma partiamo dall’inizio.

Nota dell’autrice: se non avete visto il film, da qui in poi leggete a vostro rischio e pericolo. La mia recensione (che parolone) contiene spoilers.

Sono partita per andare al cinema senza alcuna aspettativa, avevo visto solo il primo trailer e poi più nulla, nessuno spoiler, nessuna immagine, nulla di nulla. Sapete, sono fatta alla vecchia maniera: quando andavo al cinema c’era un trailer alla tv e poi andavi al cinema e scoprivi il film lì sul momento, la cosa più bella era ed è stupirmi di fronte il megaschermo del cinema.

Ho soprattutto pianto perché le emozioni sono state davvero forti partendo dalla consapevolezza che Carrie non c’è più e che non la rivedremo più in EP9.

Ho pianto  quando è morto Luke e quando Finn voleva suicidarsi per salvare gli altri.

Ho esultato quando Ren ha ucciso Snoke ed ha completato il suo addestramento.

Ho tenuto il fiato sospeso quando Poe ha problemi con il suo xwing all’inizio del film; ho sorriso e scosso il capo quando prende in giro Hux chiamandolo Fax.

Ho sicuramente bisogno di vederlo ancora per accettare e metabolizzare alcune cose, difficili

E così è stato.

Luke Skywalker

Luke

Partiamo da Luke, un Jedi decaduto che si è ritirato su un’isola dove c’era il primo Tempio Jedi con gli utlimi manoscritti della religione Jedi rimasti nella galassia.

Devo dire che mi è piaciuto, per la prima volta che l’ho visto sullo schermo: ho visto un uomo tormentato dai suoi errori, un uomo che rinuncia al collegamento con la Forza, un uomo che sente il peso di essere un Maestro, un uomo stanco e sconfitto. Un uomo che prende la spada laser porta da Rey e la getta come fosse spazzatura.

Ha compreso che i Jedi sono stati arroganti e ciechi di fronte i Sith che lentamente prendevano il potere e trasformavano la Repubblica in Impero.

Un uomo che grazie alla caparbietà di Rey e all’aiuto di Yoda (sì c’è anche lui) riesce a comprendere che il fallimento è il più grande insegnante che ci possa essere.

Epico la breve, ma intensa battaglia, fra lui e Kylo: Luke rimasto sull’isola combatte contro colui che aveva trasformato in Kylo Ren.

Ammetto di aver pianto quando se n’è andato.

Kylo Ren

Kylo Ren

Kylo Ren è stato un personaggio che mi ha trasmesso emozioni contrastanti. Sento già le ovazioni dei denigratori di Kylo alle parole di Snoke.

Da una parte la conversazione tramite la Forza con Rey mi è piaciuta molto: si è visto quanto era solo, quanta paura ha avuto quando il suo stesso Maestro ha deciso di ucciderlo.

Mi sono venuti gli occhi lucidi quando Kylo esce con la sua astronave e avverte la presenza di Leia sull’ammiraglia Ribelle. Ho pensato per qualche istante che in lui ci fosse ancora luce e l’ho pensato ancora di più quando uccide Snoke e combatte al fianco di Rey per uccidere le Guardie Reali.

Ho apprezzato il fatto che abbia ucciso il suo Maestro, come buona tradizione Sith vuole, ma è ancora troppo guidato dai sentimenti e, invece di ascoltare i buoni suggerimenti di Hux (o Fax come dice Poe), si lascia abbindolare da Luke con una facilità disarmante.

Rey

Rey

E niente Rey è una Jedi pura fino al midollo e, nonostante l’offerta di Ren, non cede al Lato Oscuro.

Sono assolutamente rimasta delusa della soluzione adottata per i genitori: personalmente speravo fosse in qualche modo imparentata con gli Skywalker visto la potenza che dimostra.

E’ stato bello vederla combattere al fianco di Ren e ammiro la sua incrollabile speranza e la voglia di trovare qualcosa di buono nella sua controparte oscura, ma come dice Leia in Ren non c’è più nulla di buono.

Poe Dameron

Poe Dameron

Si è dimostrato una testa calda, tanto da essere degradato da comandante a capitano. Ogni cosa che fa è fatta per proteggere i combattenti (anche se perde tutti i bombardieri in una sola azione) fino ad arrivare all’ammutinamento.

Secondo me sarà il prossimo capo della Resistenza visto le parole di Leia: seguite lui e non me. Trovo che abbia molto carisma e con l’esperienza può diventare un ottimo capo e, finalmente, si è presentato a Rey.

Finn e Rose

Finn e Rose

Non posso parlare di uno senza parlare dell’altra, visto che praticamente hanno avuto tutte le scene assieme.

Formano una bella coppia, mi sa che Rey poche speranze con lui ha, li ho visti affiatati e, grazie al cielo, Rose salva Finn che vuole fare il kamikaze contro il mega cannone del Primo Ordine. Mentre guardavo la scena avevo le lacrime e non volevo credere l’avremmo perso così facilmente e con un’azione così stupida.

Grazie Rose.

Phasma

Phasma

Il personaggio più deludente di tutta la saga di Star Wars: fa davvero poco e muore, non per mano di Finn, ma perché precipita nel vuoto.

Peccato davvero, sarebbe stato bello vedere di più del combattimento fra lei e Finn e vederla di più in generale.

Hux e Kylo Ren

Hux

Credo che Hux abbia imparato a tacere quando Kylo è arrabbiato: peccato aveva dato un ottimo consiglio di procedere e ignorare Luke, a quest’ora la Resistenza sarebbe morta.

BB8

BB8

Lo definisco il vero eroe del film, si è fatto il mazzo a destra e sinistra per salvare questo e quello iniziando da Poe quando va contro il Primo Ordine all’inizio del film, a salvare Finn e Rose dentro un AT-ST, strepitoso.

 

Leia

Leia

Parlare di lei non è facile, per me è sempre stata una persona importante, una persona da ammirare, sia sullo schermo che fuori.

Vedere Leia usare la Forza è stato epico, ma immagino che molti storceranno in naso perché secondo loro lei non può essere in grado di usare la Forza perché non addestrata. E dove sta scritto? Quando l’ho vista fluttuare nello spazio mi è venuto un mezzo coccolone, più di mezzo a dire il vero.

Rivedere, poi, Leia e Luke che si ritrovavano (almeno virtualmente visto che Luke non si è spostato dall’isola), mi ha fatto commuovere. Sapere che si sono riuniti e che entrambi non ci saranno nel prossimo episodio mi spezza il cuore.

Dire addio al Generale ed a Carrie è la cosa più difficile che abbia mai fatto, e credo non ci riuscirò ancora per un bel po’ ad accettare che lei non ci sarà più. E’ stato quasi impossibile vedere le immagini di promozione senza di lei.

In loving memory of our Princess Carrie Fisher.

Nota: le foto di SW sono prese dalla rete e non mi appartengono in alcun modo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *