Bardi e la storia del fantasma Moroello

Bardi

Una delle cose che amo di più di Bardi è il clima mite, senza contare la magnifica Fortezza che troneggia sul borgo medievale.

Il territorio del comune è fra i 400 e i 1700 metri e durante l’inverno è facile che ci sia moltissima neve.

E’ una zona altrettanto spettacolare per effettuare escursioni e si può effettuare un giro completo attorno alla Fortezza: il percorso è di circa 1.5km e ci si impiega un’oretta. Personalmente aumento sempre almeno di mezz’ora la percorrenza, visto che i tempi sono messi da persone abituate a camminare.

Fortezza di Bardi vista dal paese

La Fortezza

La Fortezza di Bardi è stata costruita letteralmente sul cocuzzolo di una montagna, una montagna fatta di diaspro rosso. Leggende narrano che sotto la Fortezza sia seppellito uno degli elefanti di Annibale.

Il primo documento ufficiale in cui si parla della Fortezza risale al lontano 898 e si tratta dell’acquisto da parte di Everardo, l’allora Vescovo di Piacenza, che trasformerà la fortezza in luogo di ritiro e protezione per eventuali invasioni Ungare.

Nel 1551 Carlo V nomina Agostino Landi (I Landi possedevano il castello dal 1257) principe di Borgotaro e concede anche a Bardi la grande possibilità di battere moneta.

Con l’unità d’Italia diventa carcere e nel 1868 viene ceduta al comune.

Orari: aperto da marzo a dicembre. Marzo sabato dalle ore 14.00 alle 17.00 – festivi dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – Aprile e Maggio feriali dalle  ore 14.00 alle ore 17.00 – sabato e festivi dalle ore 10.00 alle ore 19.00 – Giugno e Settembre feriali dalle ore 14.00 alle ore 19.00 – sabato e festivi dalle ore 10.00 alle ore 19.00 – Luglio tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.00 – Agosto  feriali dalle ore 10.00 alle ore 19.00 – festivi dalle ore 10.00 alle ore 20.00 – Ottobre giovedì e venerdì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 – sabato e festivi dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – Novembre e Dicembre sabato e festivi dalle ore 10.00 alle ore 17.00

email: info@castellodibardi.info

Prezzi: Adulti: € 6,00 – Bambini fino a 14 anni: € 3,50 – Scolaresche: € 3,50

Fortezza di Bardi, luogo dove, secondo la leggenda, trovò la morte Soleste

Moroello e Soleste: la leggenda

La leggenda risale ai secoli XV e XVI quando fra le mura del castello si consumò uno degli amori romantici.

Moroello, comandate delle truppe, era innamorato di Soleste, figlia del castellano, ma la sfortunata giovane era già stata promessa in sposa ad un altro feudatario. Il Comandante, un giorno, dovette partire in guerra e la fanciulla era solita salire sull’alta torre per cercare di scorgere il ritorno del suo amato.

Un giorno all’orizzonte giunsero delle truppe, ma ciò che vide Soleste la terrorizzò e le spezzò il cuore: le truppe che si stavano avvicinando portavano le insegne del nemico. Senza indugiare oltre, Soleste decise di gettarsi dalla torre.

Fu così che quando Morello tornò alla Fortezza scoprì della morte dell’amata. Il destino, crudele e beffardo, aveva deciso che il giovane Moroello indossasse per sfregio al nemico le sue insigne.  Il comandante, appena saputa la verità, decise di seguire la stessa sorte dell’amata Soleste.

Luogo di apparizione del cavaliere con foto

Le foto del Fantasma

Daniele Gullà e Michele Dinicastro, assieme ad un’equipe, un giorno decisero di effettuare un sopralluogo al castello. Riuscirono a fotografare, grazie all’utilizzo di una termocamera, la sagoma di quello che sembra essere un cavaliere del XV secolo; stesso periodo in cui è narrata la leggenda.

La foto è stata posta nel luogo esatto dov’è stata trovata, cioè all’ingresso della torre dalla quale Soleste attendeva il suo amato.

Come raggiungere Bardi

Bardi non possiede una stazione ferroviaria e non ha un servizio regolare di autobus da Parma. Consiglio, quindi, di raggiungere Bardi in macchina

In auto: da Parma con l’autostrada A15 uscita Fornovo, poi seguendo la provinciale per Varsi-Bardi oppure, sempre da Parma Tangenziale sud uscita 12 Via La SPezia seguendo la SS 62 fino a Fornovo e continuando poi con la provinciale per Varsi.

Ufficio del Turismo

Bardi ha il suo ufficio del Turismo e si trova all’interno del comune.

Aperto da maggio a ottobre
sabato/domenica e festivi mattina dalle ore 10:30 alle ore 12:30 e pomeriggio dalle ore 16:30 alle ore 18:30
Luglio e Settembre anche giovedì mattina dalle 10:30 alle ore 12:30
Agosto dal 1 al 25 tutti i giorni mattino dalle 10:30 alle 12:30 e pomeriggio dalle ore 16:30 alle ore 18:30
Aperture straordinarie 2016
Sabato 2 luglio; sabato 13 agosto- Domenica 14 agosto- Lunedì 15 agosto apertura serale dalle 18:30 qalle 22:30
1° novembre- 8 dicembre e 24 dicembre aperto mattino dalle ore 10:30 e pomeriggio dalle ore 16:30 alle ore 18:30

email: uitbardi@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *